Il Lago dei Cigni
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Country:
Ucraina
Category:
Balletto, Teatro
Director:
Tatiana Borovik

 

La trama del Lago dei cigni è incentrata sul topos romantico della creatura femminile ultraterrena inseguita da un uomo perdutamente innamorato.
Il principe Siegfrid, andando a caccia, incontra, insieme alle sue damigelle, la bellissima Odette, una principessa trasformata in cigno dal perfido mago Rothbart per aver rifiutato il suo amore.
Il maleficio potrà essere vinto solo quando un uomo, che non ha mai  dichiarato ad altra donne la sua fedeltà, giurerà  il suo amore ad Odette. Sigfried promette ad  Odette di salvarla.
L’indomani la madre di Sigfried dà una festa poiché il principe ha ormai l’età giusta per prendere moglie, e alla festa si presenta Rothbart, con la figlia Odile che, per un sortilegio, ha assunto le sembianze di Odette; il principe cade nell’inganno e, credendola Odette, giura fedeltà ad Odile e le infila al dito l’anello nuziale.
Nell’atmosfera festosa della corte il mago e la figlia si dileguano ridendo e Odette, destinata ormai alla morte, scompare nel lago; Sigfried, disperato, la segue e il suo sacrificio rompe il maleficio di Rothbart. E così i due giovani innamorati, riuniti, possono finalmente vivere insieme.
Il Lago dei cigni non è solo la storia di un uomo che deve riuscire a conquistare la donna amata superando gli ostacoli che si frappongono, ma anche quella  di un percorso di crescita, che avviene  tra inquietudini e turbamenti, prima confondendo tra loro il Bene e il Male (Odette e Odile che si somigliano e gli si presentano egualmente allettanti, il Male con una maggiore forza di lusinga e seduzione), poi imparando a distinguerli  e scegliendo infine il Bene.

 

TEATRO ACCADEMICO MUNICIPALE DELL’OPERA E BALLETTO DI KIEV
La storia della Compagnia, fra le più rinomate dell’Ucraina, inizia nel 1980, quando il grande maestro di balletto Vakhtang Vronsky, artista emerito dell’URSS (1905-1988), crea il Teatro del Balletto Classico di Kiev. Dal 1989 al 2005, la compagnia è diretta dal celebre coreografo, gran maestro del balletto, detentore del premio Vatslav Nijinsky e vincitore di molti concorsi internazionali di danza, Valeriy Kovtun (1944-2005), al quale succede Viktor Litvinov, illustre maestro di ballo e artista onorifico del popolo ucraino. Nel febbraio 2010 Tatiana Borovik diventa direttrice artistica del Corpo di Ballo del Teatro municipale dell’Opera e del Balletto di Kiev. Proponendosi, innanzitutto, d’immortalare i gioielli del patrimonio mondiale della danza, la compagnia realizza nuovi spettacoli basandosi a un modello classico trasponendone in scena temi nazionali, folclorici ma anche con moderne coreografie. Il repertorio della compagnia conta più di trenta balletti e un numero imponente di spettacoli e di concerti quali, Il Lago dei Cigni, La Bella Addormentata nel Bosco e Lo Schiaccianoci (P.I. Tchaïkovski), Giselle (Adam), La Bayadere (La danzatrice del tempio) e Don Chisciotte (L. Minkus), L’Arlecchinata (R. Drigo), Chopiniana-Les Sylphides (Chopin), Cenerentola, Romeo e Giulietta, Pierino e il Lupo (S. Prokofiev), Francesca da Rimini (P.I. Tchaïkovski), Boléro (M. Ravel), Spartacus (A. Khachatryan), Carmensuite (G. Bizet – P. Chtchedrine), La Demoiselle et le Voyou (*Suite per orchestra Jazz numero 2 di Shostakovich), Il Cavallino Gobbo (P. Ščedrin), Biancaneve e i sette Nani (B. Pavlovsky), Il Carnevale degli Animali (Saint-Saëns), Pollicina (E. Roussinov), Maugli (A. Gradsky), La nuit de mai (E. Stankovitch), Il Brutto Anatroccolo (O. Petrova, I. Tsesliukevich, A. Mikita). Il corpo attualmente è costituito da più di 60 ballerini, laureati nelle prestigiose scuole coreografiche di Kiev, maestri di danza, ma anche debuttanti di talento che hanno partecipato ai più grandi concorsi internazionali ottenendo numerose medaglie e prestigiosi riconoscimenti.

Comments are closed.